Premio Marra, i vincitori

Lunedì 14 Marzo 2022

Sono due ex aequo quest'anno i vincitori del Premio Giovanni Marra, destinato dal Comune di Milano alle tesi di laurea o dottorato in tema di Bilancio sociale, in memoria del presidente del Consiglio comunale scomparso nel 2004.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento da 5mila euro Laura Mazzola, ricercatrice in Economia e diritto dell'impresa all'Università di Bergamo e Giulia Napolitano, neolaureata in Economia aziendale all'Università Federico II di Napoli.

La cerimonia di premiazione si è tenuta questa mattina in Sala dell'orologio a Palazzo Marino alla presenza della commissione giudicatrice e del fratello di Marra, Angelo. A consegnare gli attestati, la presidente del Consiglio comunale Elena Buscemi e l'assessora allo Sviluppo economico e Politiche del lavoro Alessia Cappello.

"Sono felice di presentare per il primo anno come presidente del Consiglio comunale il premio che dedichiamo a tesi centrate su temi in cui Marra credeva fortemente – ha detto Buscemi –. È stato un esempio positivo di approccio alla politica, un uomo aperto al confronto e che sapeva cogliere nel dialogo spunti nuovi per la città. I temi affrontati nelle tesi che premiamo oggi sono particolarmente attuali e dimostrano come sia importante saper leggere gli elementi della società e indicare strade per ridurre le diseguaglianze".

"Il Comune di Milano – ha detto Cappello – è stato pioniere nell'adottare il Bilancio sociale grazie a Marra, un uomo che ha tracciato la strada, lasciato un segno e dato l'esempio ai giovani. Il mio invito a loro è di impegnarsi a costruire il loro futuro e quello di tutti, soprattutto in un momento così difficile per loro. Ci sono ragazzi che hanno spento i loro sogni e ambizioni: continuate a crederci, sollevate la testa e costruire il vostro futuro, anche per una città che spero continui a darvi tante opportunità".

La tesi di dottorato di Laura Mazzola ha per tema "Povertà e obiettivi di sviluppo sostenibile: il ruolo dell'accounting e dell'accountability nel governo degli interventi di contrasto alla povertà", con una "apprezzabile riflessione critica sul concetto di sostenibilità applicato allo sviluppo umano", si legge nelle motivazioni del premio e una "analisi sul campo di interventi di contrasto alla povertà in ambiti locali e nazionali".

La tesi di laurea di Giulia Napolitano verte su "L'integrazione dei principi della sostenibilità nel settore bancario: il caso di Banca popolare etica", affrontando "con solidità metodologica, chiarezza e profondità una delle sfide centrali per realizzare un modello di sviluppo sostenibile, ossia riuscire ad orientare i flussi di capitali, gli investimenti, le risorse verso progetti e imprese responsabili".
 

Progetti correlati

Osservatorio Mercato del Lavoro

Un faro su appalti, crisi aziendali e fabbisogni professionali

Notizie collegate

Milano a 15 minuti, prorogato il bando

Milano a 15 minuti, prorogato il bando

Il nuovo termine per la trasmissione delle candidature è stato fissato per le ore 14.00 del 30/09/2022;

05/08/2022

Patto per il Lavoro parte la raccolta dei progetti

Patto per il Lavoro parte la raccolta dei progetti

Dagli obiettivi ai progetti, il Comune apre un avviso pubblico per raccogliere le iniziative dalla città

27/07/2022