Bando Prossima Impresa

Il Comune di Milano mette a disposizione 1,5 milioni di Euro per sostenere la nascita o la crescita di imprese di prossimità e negozi di vicinato nelle periferie della città

Il Comune di Milano e la Camera di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura di Milano Monza Brianza Lodi sostengono le attività imprenditoriali come strumento per lo sviluppo sociale ed economico e la riqualificazione urbana delle periferie. 

Il bando "Prossima Impresa" ha la finalità di sostenere le imprese che svolgono una azione di prossimità nelle periferie attraverso la presenza fisica della sede su strada, con effetti positivi sulla vitalità economica e sociale del quartiere e sulla sicurezza della comunità urbana che lo vive e lo frequenta.

Attraverso il bando, il Comune di Milano e la Camera di Commercio erogano agevolazioni economiche per progetti imprenditoriali da svolgersi nelle aree periferiche della città individuate dalla legge 266/97.

I progetti imprenditoriali dovranno essere realizzati nelle seguenti aree: Adriano, Baggio, Barona, Bovisa, Bruzzano-Comasina, Cagnola - Villapizzone, Calvairate, Corvetto, Crescenzago, GiambellinoLorenteggio, Gratosoglio, Greco, Lambrate-Ortica, Niguarda-Cà Granda, Olmi-Muggiano, Ponte Lambro, Quarto Oggiaro, Quinto Romano, San Siro, Spaventa, Stadera, Taliedo-Morsenchio, Vialba-Certosa, Vigentino - Chiaravalle-Quinto Sole. 

La delimitazione delle aree è indicata, in dettaglio, nell’Allegato A del bando. 

Sono ammessi a presentare domanda di agevolazioni: 

1) gli aspiranti imprenditori che intendano costituire una nuova micro o piccola impresa con un'unità locale ubicata su piano stradale con accesso diretto da pubblica via o da altra strada destinata a pubblico transito. 

2) le micro e piccole Imprese già costituite, con una unità locale ubicata su piano stradale con accesso diretto da pubblica via o da altra strada destinata a pubblico transito e che siano, alla data di presentazione della domanda, in possesso dei requisiti previsti dal regime di aiuto “de minimis”.

Lo stanziamento di €.1.480.680,66 è suddiviso in €.980.680,66 per le nuove imprese da costituire e €.500.000,00 per le imprese già costituite. 

L’agevolazione prevede: 

- un finanziamento a tasso agevolato nel limite massimo del 25% della spesa complessiva ammessa e fino ad un massimo di € 25.000,00; 

- un contributo a fondo perduto, nel limite massimo del 25% della spesa complessiva ammessa e fino ad un massimo di € 25.000,00.

Il valore complessivo dell’agevolazione non potrà superare il limite massimo del 50% della spesa complessiva ammessa e fino ad un massimo di € 50.000,00. 

Il Bando individua come ambito prioritario l’autoimprenditorialità femminile.

A partire dal 17 settembre la modulistica è disponibile sul sito del Comune di Milano (link qui sotto). 

Le domande dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 19 novembre 2019.

Il bando integrale è consultabile sul sito del Comune di Milano, cliccando sul link qui sotto. 

AVVISO: La partecipazione al Bando avviene attraverso il sistema Telemaco attivo dall’8 Ottobre al 19 Novembre 2019.
 

 

Potrebbero interessarti anche

Polihub

L’incubatore del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, con il contributo del Comune

Lockdown, contributo per chi ha creato lavoro

Il Comune decide lo stanzia 5,5 milioni per gli imprenditori chiusi durante il lockdown che hanno creato lavoro

Bando ristorazione in Bovisa 2020

175.000 euro destinati a finanziare progetti imprenditoriali da realizzarsi da realizzarsi nell’area periferica della BOVISA

Startup per Milano 2020

Dal Comune, 1 milione di Euro per le startup innovative capaci di contribuire alle strategia di adattamento alla crisi Covid