La collaborazione tra RLS e organi di vigilanza

Domenica 7 Luglio 2019

La “Casa degli RLS”, in collaborazione con il Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita (CCP), il 19 giugno scorso ha organizzato un seminario che ha visto una folta partecipazione di RLS, avente come tema il funzionamento degli organi di controllo e il ruolo degli RLS. 

Lo scopo era conoscere più da vicino le competenze e i compiti degli organi di controllo e, di conseguenza, il rapporto che tali organi possono avere con gli RLS. 

Il seminario è iniziato con l’intervento di tre rappresentanti dell’ATS Milano Città Metropolitana.

Angelo Gerosa, Tecnico della Prevenzione, ha introdotto i lavori illustrando alcune tappe del percorso che ha portato alla costituzione della “Casa degli RLS” e introducendo il tema della necessità di un rapporto sinergico tra organi di vigilanza e RLS.

Calogera Campo, anch’essa Tecnico della Prevenzione, e Claudio Mendicino, Medico del lavoro, dopo una breve introduzione sulle modifiche apportate dalla L.R. 23/2015 al sistema sanitario della Regione, hanno spiegato l’organizzazione funzionale dell’ATS Milano Città Metropolitana. In particolare hanno dettagliato le funzioni del Servizio per la Prevenzione e la Sicurezza negli Ambienti di lavoro (SPSAL) ed hanno chiarito i criteri utilizzati per l’individuazione delle aziende da sottoporre a vigilanza. Ricorrendo a significativi esempi, hanno illustrato i Piani Mirati di prevenzione, evidenziandone i numerosi punti di forza.

Maurizio Ghezzi, Commissario della Procura Generale, ha illustrato le competenze della Procura in merito alla sicurezza sul lavoro, focalizzando il suo intervento sull’art. 22 del D.Lgs. 758/1994.
L’articolo definisce il ruolo della Procura Generale in merito alle segnalazioni di contravvenzioni in materia di D. Lgs 81/08, non provenienti direttamente dall'organo di vigilanza. E’ stato specificato che la Procura Generale non è un organo di vigilanza, ma la sua finalità è di perseguire e punire le irregolarità denunciate in relazione a infortuni e malattie professionali, avendo, quindi, un ruolo susseguente all’infortunio grave o mortale.

Francesco Panuccio, Coordinatore Vigilanza dell’Area Vigilanza I dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, dopo una descrizione della struttura e dell’organizzazione dell’Ispettorato stesso, ha incentrato il suo intervento nell’illustrazione delle  fasi dell’attività di vigilanza (programmazione dell’intervento, preparazione dell’accesso, visita ispettiva, accertamento delle violazioni, verbalizzazione dell’esito con l’eventuale contestazione delle violazioni rilevate, comunicazioni al soggetto interessato al procedimento) e il ruolo proattivo che potrebbe avere l’RLS in alcune di queste fasi.

Giorgio Ortolani, Rappresentante sindacale, ha sottolineato l’importanza della divulgazione sui mass media di notizie relative alla sicurezza e l’utilizzo di alcune metodologie specifiche al fine di attirare l’attenzione dei mass media stessi.

Gli RLS hanno posto interessanti quesiti ai relatori dando a questi ultimi modo di specificare alcuni concetti e rendendo, quindi, il seminario luogo di dibattito e confronto tra esperienze diverse, tra queste, da segnalare quella degli RLS dei trasporti su rotaia.

Tiziana Vai, dell’ATS Milano Città Metropolitana, apprezzata moderatrice del seminario ha, come di consueto, concluso i lavori fornendo agli RLS un’ulteriore “attrezzo”, ovvero una mappa che definisce ruolo, funzioni e competenze dei vari Organi di Vigilanza e della Procura Generale, sottolineando le possibili relazioni con gli RLS. Un attrezzo da inserire nella già particolarmente ricca “Cassetta degli Attrezzi”, che si va, man mano, strutturando attraverso i vari seminari finora proposti dalla “Casa degli RLS” in collaborazione con il CCP.

I materiali del seminario possono essere scaricati dal sito della Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP) partner del CCP.
 

Progetti correlati

C.C.P.

Il Centro per la Cultura e la Prevenzione nei luoghi di vita e di lavoro del Comune di Milano

Notizie collegate

La parità di genere nelle comunicazioni ufficiali

La parità di genere nelle comunicazioni ufficiali

Dagli avvisi ai cittadini alle delibere un linguaggio più idoneo a un miglior equilibrio di genere.

04/08/2019

Open Day Civica Scuola di Liuteria 4 settembre

Open Day Civica Scuola di Liuteria 4 settembre

Vieni alla Civica Scuola di Liuteria a scoprire i percorsi formativi per diventare liutaio professionista

30/07/2019