1,5 milioni per progetti dedicati agli adolescenti

Mercoledì 29 Marzo 2023

Nel post pandemia Milano pensa ai ragazzi e alle ragazze e investe sul loro futuro. Ammontano complessivamente a 1,5 milioni di euro le risorse messe in campo con Teencity e i progetti di educativa di prossimità, per coinvolgere preadolescenti e adolescenti di Milano nella vita dei quartieri in cui abitano e aiutarli a diventare protagonisti del futuro della città.

Se n'è parlato oggi, alla Fondazione Feltrinelli, nel corso dell'incontro rivolto alle associazioni del Terzo settore e agli addetti ai lavori, "Milano Futura. La città delle ragazze e dei ragazzi", un momento di scambio e di dialogo proficuo con le tante realtà che collaborano con il Comune alla progettazione e gestione delle attività che riguardano la fascia giovane della popolazione milanese. All'appuntamento hanno partecipato l'assessora alle Politiche giovanili Martina Riva e l'assessora ai Servizi civici con deleghe al Decentramento e Partecipazione Gaia Romani.

Gli interventi di Teencity (circa un milione di euro) e i progetti educativi di prossimità, di mediazione dei conflitti e analisi del fenomeno della violenza giovanile (500.000 euro), che trovano copertura economica nei fondi della legge 285/97, saranno realizzati fino a dicembre 2024 e arriveranno a coinvolgere oltre 2mila adolescenti nei territori individuati. 

"Si tratta di risorse importanti – spiega l'assessora Riva – che impiegheremo per ricucire gli strappi causati dall'isolamento del periodo pandemico tra i più giovani, a favore della socialità, dell'aggregazione, dello sport e della coesione sociale. Sia le iniziative di Teencity sia gli interventi educativi di prossimità e di mediazione che svilupperemo si pongono come obiettivo la riappropriazione positiva dello spazio pubblico da parte di ragazzi e ragazze. Vogliamo che la Milano di domani sia sempre più a loro misura, concettualmente e fisicamente vicina ai loro interessi oltre che in grado di stimolare in loro creatività, intraprendenza, fiducia e solidarietà. Ed è in questa direzione, di sviluppo e presidio sociale sul territorio, che si muoveranno tutte le attività".

I progetti selezionati nell'ambito di Teencity si svilupperanno in tre zone.
Nei quartieri Taliedo e Morsenchio si realizzerà un libro-game, a cura dall'associazione Lavoro e integrazione ONLUS e da La strada società cooperativa sociale. A Baggio e a Forze Armate sono previsti percorsi di personal branding e autoimprenditorialità, realizzati da Consorzio Solidarietà in rete (SiR), GVV - Aic Italia, Azione solidale, Comunità nuova, Comunità progetto, Equa cooperativa sociale, Età insieme e Farsi prossimo. E nei quartieri Vigentino-Fatima e Stadera-Chiesa Rossa gli adolescenti saranno chiamati a individuare un luogo in cui avviare un "teen centre", in cui dare spazio ai talenti, guidati da Zero5 Laboratorio di utopie metropolitane cooperativa sociale, Ala Milano ONLUS, Shareradio e Associazione 232.

Nell'ambito di Teencity sarà poi realizzata una ricerca a livello cittadino per capire quanto e in che modo i ragazzi e le ragazze partecipino alla vita sociale della città. Il lavoro, insieme al monitoraggio e alla valutazione dei progetti, sarà condotto da Associazione per la Ricerca sociale, Amapola S.r.l. Impresa sociale e ABCittà.

Le iniziative riguardanti l'educativa di prossimità dedicate alla promozione del benessere giovanile e alla prevenzione del disagio interesseranno, in particolare, quattro municipi.

  • Nel Municipio 1 con associazione Aiutiamoli ODV si procederà alla mappatura del territorio alla ricerca di nuovi spazi aggregativi e si proporranno agli adolescenti laboratori e spettacoli teatrali.
  • Nel Municipio 2, invece, i giovani della zona saranno coinvolti da Cooperativa sociale Tempo per l'infanzia e Fondazione Acra nella realizzazione di percorsi artistici, itinerari culturali e sport all'aria aperta, oltre che nell'organizzazione di eventi e piccoli interventi di riqualificazione urbana.
  • Nel Municipio 6 saranno la mappatura dell'area di via Gola, un progetto di webradio e l'organizzazione di un festival live insieme a un laboratorio teatrale e a momenti di orientamento professionale, a cura della Cooperativa sociale Spazio aperto servizi, Amapola Srl impresa sociale e cooperativa Sociale A&I, ad attivare gli adolescenti che abitano il quartiere.
  • Infine, nel Municipio 7, si punterà sull'educativa di soglia e su percorsi ludico-sportivi in spazi pubblici con le cooperative sociali Equa e Comunità nuova.

Sono, inoltre, previste azioni volte all'analisi dei fenomeni di baby gang e violenza collettiva, a cura della cooperativa Minotauro, e alla mediazione dei conflitti a favore dei minori con la cooperativa Dike.
Le realtà che si occuperanno di co-progettare e co-gestire con il Comune e il supporto dei municipi queste attività sono state individuate dall'Amministrazione tramite appositi avvisi pubblici.

"Non era affatto scontato, eppure il risultato ottenuto – afferma l'assessora Romani – è frutto dell'ottima sinergia e del proficuo lavoro di squadra fra assessorati diversi e municipi. Proprio il coinvolgimento di questi ci ha dato l'opportunità di generare occasioni di networking come quella di oggi, ed è il modo migliore per assicurarsi che le misure e gli interventi programmati dalle varie direzioni del Comune di Milano arrivino sui territori nel modo più mirato e coerente con le necessità che vengono manifestate. Quelli che verranno realizzati sono progetti che mettono al centro la partecipazione e il protagonismo degli stakeholder cittadini e che rappresentano un filo ideale con altre iniziative a cui stiamo lavorando, come quelle mirate al Consiglio dei ragazzi delle ragazze. L'ingaggio e il coinvolgimento dei giovani sono fondamentali per costruire una società consapevole e interessata alla gestione della cosa pubblica".

L'importanza di recuperare gli spazi urbani per destinarli a nuove funzioni sociali, in particolare a servizi per giovani, è oggetto di una strategica collaborazione internazionale del Comune di Milano con Vienna, Stoccarda ed Helsinki, nell'ambito del progetto Youth in urban space (YUS).
 

Progetti correlati

Progetto Teencity, il bando

1,5 milioni di euro le risorse messe in campo con Teencity e i progetti di educativa di prossimità

Notizie collegate

Il 13 giugno Grand Opening Casello

Il 13 giugno Grand Opening Casello

Open Casello sarà la casa di Giovani Milano: opportunità di formazione, orientamento professionale, workshop e laboratori.

17/05/2024

Giovani, nasce il programma "100 idee"

Giovani, nasce il programma "100 idee"

Un programma per la realizzazione di 100 idee di giovani fra i 14 e i 18 anni, che mette a disposizione affiancamento, formazione, contributi economici e spazi.

17/05/2024