La settimana della Street Art di FabriQ

Martedì 26 Giugno 2018

Tajani: "Cinque giorni nel mondo dei murales per riqualificare il campetto di via Valsassina, grazie ad un'opera condivisa con gli abitanti di Quarto Oggiaro".

È partita il 25 giugno, con una grande partecipazione dei ragazzi del quartiere, la prima settimana della Street Art ideata da FabriQ, incubatore dedicato all’innovazione sociale del Comune di Milano, con sede in via Val Trompia a Quarto Oggiaro. 

Per tutta la settimana, sotto la guida del  noto writer milanese Bros, si svolgeranno attività di pittura e street art per  la creazione di un disegno lungo tutto il muro di cinta del campo da calcetto di via Valsassina, antistante la sede di FabriQ, con l’obiettivo di dar nuova vita ad uno spazio residuale spesso utilizzato impropriamente, facendo leva sulla coesione dell’attività artistica.

L’iniziativa è rivolta a tutti, soprattutto ai giovani che possono fruire di uno spazio donato nuovamente al quartiere.
Ogni giorno fino al 29 giugno, chiunque abbia voglia di collaborare alla realizzazione del disegno sarà il benvenuto: verrà fornito il materiale e i ragazzi metteranno la loro creatività, con la possibilità di lasciare come testimonianza la propria firma sul muro.

“FabriQ non e solo il luogo in cui in tre anni abbiamo contribuito a far nascere 33 nuove imprese che coniugano redditività e imprenditorialità alla sostenibilità sociale e ambientale ma anche un grande spazio di aggregazione sociale – dichiara l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive e Commercio Cristina Tajani -. Grazie ad iniziative come questa dimostriamo come sia possibile far crescere e sviluppare imprese ad alto impatto sociale in periferia, convinti che le azioni che consentono la rigenerazione urbana e sociale passino anche attraverso una nuova politica di utilizzo degli spazi inutilizzati o sottoutilizzati, e questo murales ne è la prova. Gli incubatori possono e devono essere sedi che contribuiscono alla socialità e alla vivibilità dei quartieri”.

Le attività iniziano la mattina alle 10, si interrompono nelle ore più calde della giornata per poi riprendere fino alle 18.30. La partecipazione è aperta a tutti e gratuita, non è richiesta iscrizione ma per gruppi consistenti di partecipanti (15+) è bene contattare l’organizzazione all’indirizzo info@fabriq.eu

La settimana della Street Art si concluderà venerdì 29 giugno alle 17 con una festa durante la quale verrà presentata e raccontata l’opera dagli stessi autori: ci saranno giochi con le vernici grazie ad un laboratorio ludico e sarà l’occasione di conoscere tutte le attività legate al progetto Mettiamoci In Gioco e di FabriQ.

I sette giorni dedicati all’arte di strada rientrano infatti nella più ampia iniziativa Mettiamoci In Gioco, che ha l’obiettivo di animare il campetto attraverso arte, cultura, educazione ambientale e corsi sportivi in programma per tutta la stagione estiva. Il progetto si focalizza sul coinvolgimento della fascia giovane della popolazione, dai 3 ai 18 anni, proponendo attività diversificate.

Mettiamoci in Gioco è una iniziativa portata avanti da un partenariato locale - creatosi grazie ad un bando promosso da Timberland e King Baudouin Foundation - formato da FabriQ, Save the Children, ASD Futura, e Ambiente Acqua Onlus, che agendo nell’area di Quarto Oggiaro tengono particolarmente a ridefinire le funzioni del campetto e a dare opportunità ai giovani creando un’iniziativa potenzialmente replicabile negli anni con il patrocinio del Comune di Milano.


INFO E CONTATTI

COMUNE DI MILANO
Direzione Economia Urbana e Lavoro
Unità Progettazione Economica
Via Dogana, 2
Email: progettazione.economica@comune.milano.it 
 

Progetti correlati

FabriQ

L’incubatore di innovazione sociale del Comune di Milano

Notizie collegate

Globo d'artista.Racconttiamo un futuro sostenibile

Globo d'artista.Racconttiamo un futuro sostenibile

Posato il primo globo d’artista per raccontare un futuro sostenibile.

20/01/2020

MASP, un avviso per la conciliazione vita/lavoro

MASP, un avviso per la conciliazione vita/lavoro

L'obiettivo è coinvolgere realtà imprenditoriali in un percorso di formazione e sostenere la valutazione delle policy aziendali

08/01/2020