Milano Collabora: il Comune cerca partner

Pubblicato l'Avviso "Milano Collabora" per la selezione di partner per la realizzazione di iniziative a sostegno dell’Economia collaborativa e circolare a Milano. Mediante l’Avviso, il Comune selezionerà i soggetti con cui stipulare accordi di collaborazione e realizzare progettualità comuni. AGGIORNAMENTO: con Determinazione Dirigenziale n. 3458 del 11/9/19 è stato modificato l'avviso pubblico in oggetto e prorogato il termine di scadenza delle tre schede attualmente pubblicate.

Nel 2014 il Comune di Milano è stata la prima pubblica amministrazione in Italia ad approvare un documento di indirizzo in materia di sharing economy (documento “Milano Sharing City”).

Nel periodo 2013 2019, l’Amministrazione ha realizzato una serie di interventi sperimentali a sostegno dell’economia collaborativa e nel 2018 ha sottoscritto, insieme ad altre 30 città del mondo, la “Sharing Cities Declaration” di Barcellona. 

Alla luce dell’evoluzione del fenomeno e degli esiti delle sperimentazioni realizzate, il Comune promuove “MILANO COLLABORA”, una serie di iniziative a sostegno dell’Economia Collaborativa e Circolare in ambito urbano per aggiornare e mettere a sistema gli interventi in materia. 

Tra le iniziative, si segnalano l'istituzione del Catalogo dei servizi di Economia collaborativa e Sharing economy, e la riapertura dell'Elenco qualificato dei Coworking. 

Oltre a questo - anche a fronte della progressiva riduzione delle risorse pubbliche disponibili - la Direzione di Progetto Innovazione Economica e Sostegno all’Impresa ha pubblicato un Avviso di ricerca Partner per lo sviluppo di specifici progetti a sostegno dell’economia collaborativa e circolare in ambito urbano.

Mediante l’Avviso Pubblico, scaricabile al link in fondo alla pagina, l’Amministrazione selezionerà partner con cui stipulare accordi di collaborazione e realizzare progettualità comuni nei seguenti ambiti prioritari: 

a) Progetti a sostegno dei lavoratori della sharing economy, a tutela e salvaguardia dei loro diritti o volti a favorire l’empowerment e la cooperazione tra gli stessi; 

b) Progetti atti a promuovere il riuso e recupero di beni, per ridurre spreco e inquinamento nell’ottica dell’economia circolare;

c) Progetti a sostegno dei diritti digitali dei cittadini, volti a garantire corretto e sicuro utilizzo dei dati forniti dagli utenti ai soggetti gestori di attività di sharing economy;

d) Progetti di crowdfunding civico, con connesse attività di tutoring e mentoring nella fase di raccolta fondi; 

e) Progetti a sostegno della collaborazione, condivisione delle risorse, coinvolgimento della cittadinanza e lotta agli sprechi nel campo del commercio, dell’artigianato e in generale della micro e piccola impresa di prossimità;

f) Progetti di formazione di cittadini e operatori, con particolare riferimento al terzo settore, in materia di sharing economy e di diffusione della cultura della condivisione e collaborazione, eventualmente utilizzando a tal fine un idoneo spazio comunale;

g) Progetti di promozione, animazione e monitoraggio della realtà di economia collaborativa a Milano, eventualmente utilizzando a tal fine un idoneo spazio comunale.

Possono presentare proposte progettuali da realizzarsi in collaborazione con il Comune di Milano le imprese iscritte all’apposito Registro della Camera di Commercio e le Associazioni o Fondazioni iscritte al registro degli enti con personalità giuridica della Prefettura oppure della Regione o al registro dell’Agenzia delle Entrate.

Con Determina Dirigenziale n. 3458 del 11/9/2019 l'Avviso è stato aperto anche ad altri soggetti giuridici pubblici o privati costituiti a termini di legge. 

Non saranno ritenute ammissibili proposte di collaborazione per progetti di valore superiore a 90.000 euro (IVA esclusa) e che richiedano da parte dell’Amministrazione investimenti superiori al 40% del valore del progetto stesso.

L’avviso decorre dalla data di pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Milano fino al 07/10/2019, fatto salvo esaurimento delle risorse economiche disponibili.

Le proposte progettuali da parte dei soggetti interessati a collaborare con il Comune di Milano potranno essere presentate anche in risposta a specifiche schede progetto pubblicate in allegato all’Avviso. 

In questa prima fase, sono state pubblicate 3 schede di ricerca partner, con relative scadenze, per i seguenti progetti:

-    PROMOZIONE, ANIMAZIONE E MONITORAGGIO DELLE ESPERIENZE DI ECONOMIA COLLABORATIVA A MILANO – scadenza per la presentazione delle proposte 07/10/2019; Termini prorogati al 7 ottobre 2019 (DD n. 3458 del 11/9/2019). 

-    PROGETTO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SHARING ECONOMY E DI DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA CONDIVISIONE E COLLABORAZIONE - A SCUOLA DI SHARING – scadenza per la presentazione delle proposte 07/10/2019; Termini prorogati al 7 ottobre 2019 (DD n. 3458 del 11/9/2019). 

-    PROGETTO DI CROWDFUNDING CIVICO – scadenza per la presentazione delle proposte 07/10/2019; Termini prorogati al 7 ottobre 2019 (DD n. 3458 del 11/9/2019). 

La Dotazione Finanziaria complessiva è pari a € 150.000,00 per l’annualità 2019 e € 150.000,00 per l’annualità 2020.

Tutta la documentazione per partecipare all’Avviso e le singole schede di ricerca partner sono disponibili sul sito del Comune di Milano (link in fondo alla pagina).

AGGIORNAMENTO: con Determinazione Dirigenziale n. 3458 del 11/9/19 è stato modificato l'Avviso pubblico in oggetto e prorogato il termine di scadenza delle tre schede attualmente pubblicate.

 

INFO E CONTATTI

COMUNE DI MILANO
Direzione Innovazione Economica e Sostegno all’Impresa
Unità Innovazione Economica
Via Dogana, 4
Email: innovazioneeconomica@comune.milano.it

Potrebbero interessarti anche

Vivere, lavorare e fare impresa al Lorenteggio

I destinatari del progetto sono disoccupati, di età superiore ai 18 anni e residenti nel quartiere Lorenteggio

Manifattura Milano: avviso ricerca partner

Il Comune di Milano cerca soggetti interessati a collaborare con l’Amministrazione per lo sviluppo della manifattura in città

Fabriq Quarto 2019: il nuovo bando

Fino a 45.000 Euro a progetto per finanziare “Innovazioni di quartiere” nelle periferie nord della città

Bando Prossima Impresa

Dal Comune 1,5 milioni di Euro per imprese di prossimità e negozi di vicinato in periferia