FabriQ a sostegno dell’autoimprenditorialità

Giovedì 31 Agosto 2017

FabriQ sostiene l’inclusione socio-lavorativa di giovani “vulnerabili” (NEET – Not in Employment, Education or Training), grazie a due progetti di cui è partner: “IN^3 – INcubazione di imprese di INnovazione sociale per l’INclusione socioeconomica giovanile” e “Young Enterprise Program” (YEP).

I due progetti, sostenuti rispettivamente da Fondazione Cariplo, Fondazione Carlo Enrico Giulini e dal programma Erasmus+ dell’Unione europea, hanno uno scopo comune: contribuire al sostegno dell’imprenditoria per l’inclusione lavorativa di 40 giovani NEET sul territorio milanese.

In particolare i progetti avranno impatto in due aree periferiche di Milano, Quarto Oggiaro e Bisceglie, e una ricaduta internazionale, grazie ai partner di Madrid e Lisbona. Questi progetti rappresentano dei “pilota” per FabriQ per offrire maggiori opportunità ai giovani, coinvolgendoli sul tema dell’auto-imprenditoria.

Nella realizzazione dei progetti, i due soggetti gestori di FabriQ (Fondazione Giacomo Brodolini e Impact Hub Milano) sono accompagnati dal Comune di Milano e da una pluralità di soggetti nazionali e internazionali: Istituto Cooperazione Economica Internazionale (ICEI - capofila), Comunità Nuova, Fondazione Welfare Ambrosiano; Acción Contra el Hambre, Agencia para el empleo de Madrid, Associação Lusofonica Cultura e Cidadania e Lisboa Cãmara Municipal.
I due progetti hanno avuto inizio a fine 2016, e termineranno nella prima metà del 2018. In particolare i progetti hanno previsto tra aprile e giugno 2017 un training specifico in 10 moduli ai 40 giovani sul tema dell’autoimprenditorialità a cui seguirà da settembre, un programma di incubazione per le idee più valide, appositamente concepito per tenere conto dei bisogni e delle potenzialità di questo target.

Tutta la formazione, e la successiva incubazione, è coordinata direttamente da FabriQ che ha provveduto al coinvolgimento dei ragazzi, alla preparazione del materiale e all’erogazione del programma. La formazione si è conclusa il 13 luglio con un pitch event tenuto nella sede di via Larga del Comune di Milano, al termine del quale le 5 idee più meritevoli sono state selezionate per l’accesso al percorso di incubazione e a un premio di 4.000€.

Di seguito la descrizione delle idee selezionate:

  • Chef a domicilio. Il servizio consiste nella preparazione di cene a domicilio, incentrate sulla tradizione culinaria emiliana, e si rivolge a un target attento alla provenienza degli ingredienti e che mostri interesse per il processo di preparazione dei piatti.
  • it. Piattaforma web per l’incontro di domanda ed offerta tra inquilini e proprietari di casa, focalizzata sull’affitto transitorio. Il sito consentirà di avere accesso ad affitti con prezzi più bassi de per un tempo ridotto (<4 anni), garantendo la massima sicurezza sui pagamenti.
  • Negozio da parrucchiera. Apertura del negozio di quartiere all’interno del quale avviare un’attività improntata sull’utilizzo e la promozione di prodotti biologici e la vendita di accessori/prodotti senegalesi.
  • Attività di distribuzione di ortofrutta. L’attività avrà come destinatari principalmente strutture ricettive e di ristorazione, facendo leva sui contatti a disposizione, in una prospettiva di crescita futura.
  • Centro di aggregazione culturale. Avvio di un’attività composta da: bar, spazi dedicati a manifestazioni e iniziative culturali, spazi dedicati alla manifattura. L’intero progetto si caratterizza per una forte inclinazione all’autoproduzione (do it yourself) e allo sviluppo di competenze informali negli utenti.

 

INFO E CONTATTI 

FABRIQ Incubatore di Innovazione Sociale
Via Val Trompia 45/A - 20157, Milano 
Mail: info@fabriq.eu
Telefono: +39 023558345

Progetti correlati

FabriQ

L’incubatore di innovazione sociale del Comune di Milano

Bando FABRIQ QUARTO 2018 Innovazioni di quartiere

“FabriQ Quarto" è il bando del Comune di Milano rivolto alle imprese che guardano alla periferia

Notizie collegate

1,1 milioni per sostenere negozi botteghe  servizi

1,1 milioni per sostenere negozi botteghe servizi

Con Prossima impresa un aiuto imprese commerciali e artigianali, con una vetrina su strada, che operano nelle aree meno centrali

05/08/2020

Comune e Sogemi per il mercato di via Rombon

Comune e Sogemi per il mercato di via Rombon

Tajani: ”Una collaborazione che consentirà di riconsegnare agli abitanti un rinnovato luogo commerciale e sociale”

28/07/2020