Smart Working e l’opportunità di fare rete.

Mercoledì 18 Settembre 2019

In un mondo professionale sempre più orientato all’approccio flessibile al lavoro e alla gestione smart del proprio tempo, lo Smart Working ricopre un ruolo di leva fondamentale per lo sviluppo di una nuova cultura per imprese, professionisti e PA. A che punto è la sperimentazione avviata dall’ATS di Milano Città Metropolitana sul tema? Alcuni highlights di quanto è stato fatto e cosa ci aspetta.

Premessa

Come si legge sulla pagina dedicata, l’ATS di Milano Città Metropolitana ha attuato negli ultimi anni un significativo percorso in materia di conciliazione vita-lavoro costituendo la Rete Territoriale di Conciliazione, composta da Soggetti Pubblici e da Soggetti Privati a vario titolo interessati al tema della conciliazione. Nel primo semestre 2017, l’ATS ha presentato il Documento territoriale di indirizzo sulla conciliazione contenente l’analisi dei bisogni, le strategie di intervento, le azioni prioritarie da attivare sul territorio, il livello di integrazione con altre azioni regionali o reti. A seguito dell’azione programmatica, la stessa ha emanato una Manifestazione di interesse rivolta ad Alleanze locali per la presentazione di progetti da inserire nel Piano territoriale di conciliazione 2017-2018, avviando un percorso di progettazione partecipata del Piano Territoriale. 
Tra i progetti attivati in questo ambito, il Progetto Concilia 4.0 - Smart Lab del Comune di Milano si presenta come una delle reti attivate, e che poggia oggi su un’Alleanza di circa 40 enti e aziende che collaborano alla tessitura di una network territoriale forte nel quartiere Isola di Milano. Tre le linee d’azione previste:

  • Governance della rete territoriale di welfare;
  • Incremento della pratica di Smart Working tra le imprese, soprattutto medio-piccole, attraverso lo scambio di esperienze fra aziende e condivisione del know-how;
  • Sviluppo di modelli di welfare aziendale che possano rispondere alle esigenze ed ai bisogni di tutti i soggetti coinvolti, imprese e lavoratori. 

Stato dell’arte di progetto

A che punto siamo con le attività di progetto? Cosa è stato fatto e si sta realizzando a livello territoriale? Prima della pausa estiva, due sono stati i momenti che hanno caratterizzato gli sviluppi principali di progetto:

  1. In primo luogo, ha avuto luogo lunedì 8 luglio l’incontro rivolto agli stakeholder territoriali che insistono sul quartiere Isola (presenti all’appuntamento aziende di rilievo come AXA, Flixbus), con lo scopo di presentare e raccogliere primi feedback su due attività in corso:
    • Il concept sulla piattaforma di welfare oggi in fase di sviluppo, che avrà l’obiettivo di fare matching tra domanda e offerta di servizi di welfare concernenti Lavoro, Salute, Tempo libero e Famiglia;
    • Condivisione dell’idea di lancio di un workshop dedicato al community management, con l’obiettivo di creare sinergie tra Alleanza e stakeholder e favorire la co-progettazione di servizi che diventino vere esperienze professionali esempi di inclusività;
  2. A seguito dell’appuntamento, ha avuto luogo un incontro di coordinamento interno all’Alleanza prima della pausa estiva, lunedì 22 luglio, per discutere degli elementi di base della piattaforma di welfare in produzione e dei servizi da erogare.

Il lavoro continua nel mese di settembre, sia in piattaforma che in termini di condivisione permanente. Proprio su quest’ultimo punto, è da segnalare il prossimo workshop in lavorazione per metà ottobre, oggi in fase di progettazione e sul quale continueremo ad aggiornarci nelle prossime settimane. 
 

Progetti correlati

Smart Lab - Milano Concilia 4.0

Costruire una fondamentale collaborazione tra pubblico e privato per sperimentare nuove forme di bilanciamento vita-lavoro

Notizie collegate

Milano vince il premio CRESCO AWARD

Milano vince il premio CRESCO AWARD

La “Scuola dei Quartieri” è il miglior progetto di rigenerazione urbana

20/11/2019

Al via Etico Ethical Award

Al via Etico Ethical Award

Con Etico Ethical Award, Milano premia il design attento all’ambiente

20/11/2019