Incontro "Imprese ristrette e innovazione"

Mercoledì 22 Novembre 2023

Il Comune di Milano, in collaborazione con il Consorzio Vialedeimille, organizza per venerdì 1° dicembre alle ore 17.30, l’evento “"Imprese ristrette e innovazione". Economia carceraria e nuovi prodotti, servizi e modelli di business".

Durante l’incontro risponderemo alla domanda “Può un’impresa ristretta essere un’impresa innovativa?”. Partendo dall’esempio di alcune realtà, nate dall’iniziativa di persone detenute, che si sono poste come innovative nell’offerta di servizi ad alta specializzazione e con manodopera fortemente qualificata, grazie anche all’utilizzo delle tecnologie digitali.


Ne parleremo, tra gli altri, con:

Zerografica, cooperativa nata nel carcere milanese di Bollate nel 2013, con lo scopo di insegnare ai detenuti tecniche, arti e mestieri utili per il reinserimento in società: diventando un veicolo funzionale tra il mondo carcerario e  il mondo del lavoro. In particolare, il progetto Zeromail realizza un servizio informatico che permette ai detenuti di inviare e ricevere messaggi via internet, che oltre a diminuire drasticamente i tempi nella comunicazione, facilita le relazioni con l’esterno del carcere ad esempio con i propri familiari e i propri legali;

Fuoriluoghi, cooperativa sociale mista di tipo A e B che, all’interno del carcere di Opera in collaborazione con l’Istituto Italiano della Saldatura di Genova, realizza percorsi di formazione dedicata all’assemblaggio elettromeccanico e saldocarpenteria e per quali è previsto il rilascio dell’attestato di frequenza e qualifica per la saldatura a filo continuo sotto protezione gassosa (15ì35/141). Le attività nel 2022 hanno previsto l’inserimento di 38 detenuti in art. 20;

Universo, cooperativa nata nel carcere di Bollate, svolge corsi di formazione nell’ambito ICT. Insieme alla Direzione del carcere ha individuato nella formazione sulle nuove tecnologie un’importante opportunità di qualificazione professionale per i detenuti e, in collaborazione con Cisco Systems e SIAM, ha deciso di creare una Cisco Networking Academy interna al penitenziario che permetterà ai detenuti di conseguire la certificazione CCNA (Cisco Certified Network Associate), riconosciuta in tutto il mondo dalle aziende del settore informatico e delle telecomunicazioni;

Mitiga, impresa sociale ideata e gestita da persone detenute, realizza interventi per l'evoluzione dell'individuo, la formazione professionale e la valorizzazione della dignità della persona attraverso il lavoro – dentro e fuori dal carcere;

Cidiesse, da oltre trent’anni al servizio del sociale con progetti rivolti ai ragazzi provenienti da percorsi di disagio e/o detenzione. L’attività produttiva della cooperativa ha come specificità la realizzazione di quadri elettrici in laboratori presenti, con diverse postazioni, sia all’interno del’Istituto Penale Minorile Cesare Beccaria sia in altre sedi esterne al carcere. In tali contesti si lavora per la costruzione di una metodologia efficace nella formazione al lavoro e al reinserimento sociale dei ragazzi attraverso la riattivazione della capacità di apprendimento oltre che all’acquisizione di capacità tecniche specifiche proprie degli operai specializzati. Percentuale di successo nell’ultimo decennio è il tasso di inserimento lavorativo anche post carcere pari a circa il 90%.

Fenixs, Impresa Sociale che opera all’interno del carcere di Bollate, nata con lo scopo favorire il reinserimento di detenuti nel mondo del lavoro . Nel 2019 l’azienda ottiene un contratto d’appalto per la fornitura di servizi da parte di LaboRAEE S.R.L. (società 100% di AMSA SpA) ed avvia all’interno del carcere un impianto per la gestione e il trattamento dei rifiuti RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche). Dal 2020, FENIXS sviluppa anche l’attività di ricondizionamento di materiale informatico dismesso dal precedente utilizzo, grazie alla disponibilità di importanti aziende italiane, che si sono mostrate sensibili al progetto donando (o cedendo a prezzo simbolico) i loro dispositivi IT in dismissione. La rivenduta di migliaia di computer ricondizionati ed i buoni risultati in termini di fatturato, hanno consentito che i detenuti, in alcuni casi, a fine pena abbiano potuto proseguire l’attività presso la sede esterna di Mezzago (MB);

BEE 4 - Altre Menti: cooperativa che da 10 anni svolge, in laboratori attrezzati all’interno del carcere di Bollate, diverse attività, tra cui customer care front office e back office per importanti aziende di servizi e terziario avanzato, o la rigenerazione e revisione di distributori automatici, come macchine da caffè. Nel reparto femminile della Casa di Reclusione di Milano è stato sviluppato un laboratorio interamente dedicato ai settori dell’assemblaggio di componentistica e controllo qualità per conto terzi.

Modererà il tavolo di lavoro Maria Itri - Giornalista RAI.

L’evento si terrà venerdì 1° dicembre alle ore 17.30 presso la sede del Consorzio Vialedeimille, in viale dei Mille 1 (angolo Piazzale Dateo), ed è il sesto e ultimo appuntamento del ciclo “Incontri sull’Economia Carceraria” promosso dall’Amministrazione comunale.

La partecipazione è gratuita, ma è richiesta la registrazione su Eventbrite
 

Progetti correlati

Economia carceraria: impresa e inclusione

Un ciclo di incontri pubblici dedicati all'Economia Circolare propedeutico a un evento finale di tre giorni di rilievo nazionale

Notizie collegate

Partecipa a Milano Circolare 2024

Partecipa a Milano Circolare 2024

"Milano Circolare 2024" è l'evento del Comune di Milano dedicato alla moda e al design circolari in città

20/02/2024

Sabato 17 si chiude il "Forum Economia Urbana"

Sabato 17 si chiude il "Forum Economia Urbana"

Al Forum Economia Urbana la presentazione del “Programma triennale per l’economia di prossimità” dell’Amministrazione comunale.

16/02/2024