FOOD ALCHEMIST LAB a Cascina Casottello

Domenica 10 Marzo 2019

“Nutrire l’innovazione sociale”: Insegnare la fermentazione in cucina: strumento di innovazione sociale, lotta al food waste e cibo per la salute. Il programma è rivolto a 7 ragazzi con disabilità minori provenienti dallo Sportello per il lavoro San Giusto del Comune.

Future Food Institute, partner del Comune di Milano per il progetto europeo OpenAgri - New skills for new jobs in peri urban agriculture- lancia un Food Alchemist Lab a  Milano presso Cascina Casottello di Via Fabio Massimo, 19, che si svolgerà dal 11 al 15 marzo 2019. 

Si  tratta di un programma di formazione sulla food innovation e in particolare sulla fermentazione come strumento da applicare in cucina per la valorizzazione degli scarti alimentari, la lotta al food waste e per la salute umana. Il programma è rivolto a 7 ragazzi con disabilità minori provenienti dallo Sportello per il lavoro San Giusto del Comune 
Il programma ha come obiettivi:

  • Empowerment psicologico dei soggetti coinvolti nel corso tramite l’utilizzo di questi strumenti e l’acquisizione delle competenze ad esso correlate creando e disseminando nuove competenze uniche che aiuteranno i ragazzi ad inserirsi nel mondo del lavoro e a distinguersi, con particolare riferimento al mondo della ristorazione e del catering verso cui già lo sportello per il lavoro di San Giusto ha indirizzato i ragazzi.
  • Coinvolgimento della cooperativa locale che accoglie l’iniziativa. Uno strumento efficace per diffondere la cultura dell’innovazione e lo scambio di conoscenze e servizi attraverso la creazione di un hub di innovazione a cascina Casottello esportando un modello che Future Food ha creato e collaudato con successo in altre realtà tra cui il nostro spazio nel cuore di Bologna, Scuderia FF urban Coolab, un vero living lab che coniuga innovazione,sperimentazione, education e coinvolgimento della nostra community, l’Officucina aperta a Reggio Emilia, i Future Food labs creati e gestiti in occasione di Maker Faire, la più grande fiera di makers che si svolge a San Francisco, NY, Roma e Bangkok.
  • Facilitare l’integrazione sociale, aiutando gli individui ad agevolare l'inserimento lavorativo.

Alimentare l’educazione è nutrire l’innovazione. 

Abbiamo scoperto che il modo più efficace per generare l’impatto desiderato è formare le persone a ripensare come funziona il mondo del Food, dandogli degli strumenti pratici che si possono applicare in qualsiasi contesto. Il cibo, essendo un elemento così intimo può catalizzare il cambiamento positivo delle attitudini più di qualsiasi altra cosa. Partendo dalla consapevolezza del singolo ed ispirando scelte consapevoli si possono generare grandi impatti sulla comunità allargata.

Il programma    
Il programma sarà suddiviso in 5 giornate da 8 ore di lavoro, verrà privilegiato un approccio pratico alla materia legato a processi di learning by doing in linea con le necessità educative del target a cui il corso è destinato. I nostri Food alchemist che hanno competenze trasversali tra scienze gastronomiche, biologia, chimica ed agronomia hanno strutturato un programma per trasmettere competenze uniche che rappresentano uno straordinario valore aggiunto per cuochi ed addetti alla ristorazione o al servizio in sala e che ad oggi sono un vero elemento di differenziazione e professionalità coniugando gusto, esperienze culinarie uniche per il cliente, attenzione all’ambiente e alla sostenibilità, cura della persona attraverso il cibo:

GIORNO 1:
introduzione  all'innovazione  nel  comparto  agroalimentare,  introduzione  alla fermentazione e alle materie prime

GIORNO 2 :
i vegetali nel mondo della fermentazione, tecniche e utilizzo della materia prima per evitare scarti.

GIORNO 3:
la kombucha e il suo starter lo scoby. Usi e produzione

GIORNO 4:
il mondo degli aceti e degli shrubs

GIORNO 5:
tecniche innovative in cucina: la cucina molecolare e la stampa 3d nel mondo food

Il giorno 14 Marzo alle ore 9.30, il Segretario europeo UIA Raffaele Barbato visiterà  Cascina Casottello per vedere di persona il Food Alchemist Lab e illavoro dei nostri food alchemist con i ragazzi. Per Future Food sarà presente la Dott.ssa Claudia Laricchia, head of Institutional Relations and Global Strategic Partnerships che presenterà brevemente il lavoro svolto e l’ecosistema globale Future Food.

INFO E CONTATTI

info@futurefoodinstitute.org

https://futurefood.network/ 

Progetti correlati

Openagri

Un progetto europeo per creare un nuovo polo per l’innovazione dedicato all’agricoltura peri-urbana

Notizie collegate

Assumiamo insegnanti di lingue

Assumiamo insegnanti di lingue

Il Comune di Milano cerca insegnanti di Inglese, Spagnolo, Russo e Cinese

21/07/2020

Avviso di selezione progetto CENTRINNO

Avviso di selezione progetto CENTRINNO

Cerchiamo professionisti esterni all’amministrazione comunale 1 Project Manager, 1 Project Administrator e 1 Project Officer

11/06/2020