Il ruolo degli RLS nella sorveglianza sanitaria

Martedì 11 Ottobre 2016

Si è registrata una grande affluenza di RLS all’evento del 5 ottobre tenutosi presso il Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita che ha sede a Milano, in Viale G. D’Annunzio, 15.

Gli RLS si sono confrontati tra loro ed insieme ai Medici Competenti sulla complessa materia della sorveglianza sanitaria.

L’RLS Modesto Prosperi ha illustrato le potenzialità del CCP per quanto riguarda la tematica della sicurezza del lavoro ed ha sottolineato quanto sia sentita, da parte degli RLS, l’esigenza di una “Casa per gli RLS” quale luogo di cultura e confronto.

La Dott.ssa Tiziana Vai dell’ATS Milano ha presentato gli aspetti salienti della sorveglianza sanitaria ed ha evidenziato il ruolo centrale degli RLS, in quanto profondi conoscitori dei luoghi di lavoro.

Molto utile il confronto con la Dott.ssa Alida Faillace, medico competente, con la quale si è potuto constatare quanto sia efficace un intervento concreto e ampio del medico competente che vada al di là degli aspetti meramente formali.

L’RLS Battista Rossano introducendo l’esperienza della sorveglianza sanitaria nella sua azienda ha voluto ricordare quanto sia centrale prevedere un’assemblea di tutto il personale su questo tema, in modo da poter fornire informazioni e illustrare quelle procedure utili ai lavoratori per acquisire una maggiore consapevolezza nel campo della sicurezza sul lavoro.

Margherita Napolitano, del Coordinamento degli RLS della sanità, ha fornito a tutti i partecipanti un quadro delle problematiche che il RLS deve affrontare e quali soluzioni apportare anche in termini di procedure e segnalazioni.

Giorgio Ortolani, Filcams Lombardia, ha suggerito agli RLS di sottoporre, ai Medici Competenti, delle richieste supportate dai dati raccolti attraverso interviste, questionari o semplici scambi di opinioni con i lavoratori in merito alle modalità con la quale viene condotta la visita medica e la sorveglianza sanitaria in generale, al fine di poter sollecitare ovvero aiutare il medico competente a svolgere in modo adeguato il proprio ruolo.

Un gruppo di lavoro costituito da Serena, Vaia, Gullone e Rocco, durante il seminario, ha analizzato i risultati del questionario compilato dagli RLS che hanno partecipato al seminario stesso.
Dal questionario si evince quanto il tema della sorveglianza sanitaria sia sentito. Nel questionario è stato affrontato anche il tema della creazione dello “Sportello degli RLS” per il quale gli RLS hanno mostrato il loro pieno interesse vedendolo come luogo dove incontrarsi per uno scambio ed un aiuto reciproco.

I lavori sono stati conclusi dal RLS Flavio Acquati che ha ricordato che questi incontri sono per gli RLS un’occasione unica per via della loro specificità e l’occasione per incontrarsi direttamente con le istituzioni addette alla sorveglianza in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Uno spazio, pertanto, ha sottolineato Acquati, di lavoro e crescita, ovvero un luogo dove fare cultura e patrimonio comune delle esperienze maturate in materia di sicurezza sul lavoro.

Il materiale del seminario, comprensivo anche dell’elaborazione dettagliata dei dati del questionario, può essere scaricato dal sito  della Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP) partner del CCP.
 

Progetti correlati

C.C.P.

Il Centro per la Cultura e la Prevenzione nei luoghi di vita e di lavoro del Comune di Milano

Notizie collegate

Smart Lab – Milano Concilia 4.0 Ecco com’è andata

Smart Lab – Milano Concilia 4.0 Ecco com’è andata

Il racconto, in sintesi dell’evento finale di progetto che ha permesso la sperimentazione di nuovi modelli di città,

26/02/2020

A Milano nasce Smart City Lab

A Milano nasce Smart City Lab

Su un’area di oltre 3.000 mq tra superfici coperte e aree esterne nasce l'incubatore delle imprese che migliorano la città

18/02/2020