Premio “Marco Fabio Sartori” 2017

Martedì 6 Giugno 2017

La cerimonia di premiazione della quinta edizione del concorso cinematografico si è svolta giovedì 25 maggio a Milano presso la sede di Unione Confcommercio, nell’ambito di un evento pubblico di sensibilizzazione sulla cultura della sicurezza sul lavoro.

Il cortometraggio di animazione “La sicurezza si-cura ad ogni età”, realizzato da Andrea Cedraro con Francesca Chiara Pellone e Manuel Cattaneo, si è aggiudicato la quinta edizione del Premio “Marco Fabio Sartori”, il concorso per opere originali sul tema “Ambienti di lavoro sani e sicuri a ogni età - Racconti di un lavoro che cambia”, dedicato al presidente dell’Inail scomparso prematuramente nel novembre del 2011.

La giuria composta da Minnie Ferrara, direttrice didattica dell’Istituto cinematografico “Michelangelo Antonioni”, Ester Rotoli, direttore centrale Prevenzione Inail, Giovanni Paura, direttore centrale Pianificazione e Comunicazione Inail, Alessandro Castiglioni, presidente dell’Organismo paritetico provinciale (Opp) salute e sicurezza di Varese e dalla regista Irene Dionisio ha definito l’opera vincitrice “un cortometraggio ironico e intelligente, di un giovane autore che dimostra di possedere competenze registiche e narrative elevate. Particolarmente efficace la tecnica di animazione utilizzata, insieme alla scelta di affidare il messaggio a un linguaggio universale, immediatamente fruibile da tutti”.

La cerimonia di premiazione del concorso, promosso dalla Direzione Regionale Lombardia dell’Inail, partner del Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita, e dall’Opp di Varese, in collaborazione con l’Istituto cinematografico “Michelangelo Antonioni”, si è svolta giovedì 25 maggio a Milano presso la sede di corso Venezia di Unione Confcommercio, nell’ambito di un evento pubblico di sensibilizzazione sulla cultura della sicurezza sul lavoro. Sono intervenuti Massimo De Felice e Giuseppe Lucibello, rispettivamente presidente e direttore generale dell’Inail, Francesco Rampi, presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’Istituto, Cristina Tajani, assessore Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano, Giovanni Daverio, direttore generale Welfare della Regione Lombardia, Alessandro Castiglioni, presidente dell’Organismo paritetico provinciale salute e sicurezza di Varese e Alessandro Munari, presidente dell’Istituto “Antonioni” di Busto Arsizio, città natale di Marco Fabio Sartori.

Il direttore regionale Lombardia dell’Inail, Antonio Traficante, ha evidenziato che “questo premio è una delle numerosissime iniziative messe in campo dall’Istituto per diventare un punto di riferimento per i giovani, i lavoratori, le organizzazioni sindacali e le aziende che vogliano affrontare, con un approccio nuovo e linguaggi diversi, le tematiche legate alla sicurezza ma soprattutto alla prevenzione negli ambienti di vita, di studio e di lavoro”.
 

Progetti correlati

C.C.P.

Il Centro per la Cultura e la Prevenzione nei luoghi di vita e di lavoro del Comune di Milano

Notizie collegate

Smart Lab – Milano Concilia 4.0 Ecco com’è andata

Smart Lab – Milano Concilia 4.0 Ecco com’è andata

Il racconto, in sintesi dell’evento finale di progetto che ha permesso la sperimentazione di nuovi modelli di città,

26/02/2020

A Milano nasce Smart City Lab

A Milano nasce Smart City Lab

Su un’area di oltre 3.000 mq tra superfici coperte e aree esterne nasce l'incubatore delle imprese che migliorano la città

18/02/2020